Alla scoperta della 'Giuseppe Garibaldi'

Due giorni di visite a bordo dell'unità militare in porto a Messina.

Nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 maggio, la Marina Militare Italiana ha reso visitabile, nel porto di Messina, la portaeromobili “Giuseppe Garibaldi”, arrivata nel porto peloritano al termine della sua esercitazione denominata Mare Aperto, svoltasi per dieci giorni nel Mediterraneo centrale. Un’occasione che i cittadini dello Stretto non si sono lasciati scappare per vedere da vicino come funziona e come è fatta una nave militare.

Nel dettaglio l’incrociatore portaeromobili della Marina, è stato realizzato dalla “Fincantieri – Cantieri Navali Italiani” a Monfalcone e consegnato alla Marina Militare il 31 Luglio 1985. La nave è lunga 180 metri con una larghezza massima di 30 e il ponte di volo ha un estensione di 4.400 metri quadrati (come 17 campi da tennis). Può toccare una velocità massima di 30 nodi ed è armata con vari sistemi anti-aerei e anti-nave. La portaeromobili è stata concepita per funzioni di comando e controllo, risultando molto versatile in quanto può imbarcare fino a 12 aeromobili ed elicotteri o funzionare come nave da assalto anfibio.

Sulla nostra pagina Facebook “ShipsofMessina”, è possibile trovare le foto della visita a bordo della “Giuseppe Garibaldi”.

Copyright © shipsofmessina.it, Progettato da Web Servizi Celona